Macchina dei Sogni, Pagina, Facebook

Tag Cloud

corso scrittura creativa milano

Pagina 1 di 41234

“Something glimpsed” un corso per scrivere racconti brevi

schegge

Una delle novità per il nuovo anno accademico 2015/2016 è un corso SCHEGGE che presenta una nuova metodologia didattica: si legge per scrivere.
Infatti, prima di ogni incontro, che sarà ogni quindici giorni, verranno inviati a ogni partecipante una decina di racconti da leggere con cura e attenzione, e saranno quelli oggetto di analisi studio durante l’incontro successivo. Da lì si partirà per sviluppare un’approfondimento sulle caratteristiche stilistiche e tematiche di ogni singolo autore, per arrivare a riflessioni generali sullo sviluppo del ‘proprio scrivere’. I partecipanti, che partiranno per questo viaggio con un loro racconto in prima stesura, avranno la possibilità di elaborarlo di volta in volta e vederne l’evoluzione.
Insomma: leggere per scrivere.

Fabbricanti di Storie

fabbricanti di storie apollodoro

La Macchina dei Sogni, in collaborazione con Apollodoro, inaugura una nuova inziativa per chi ama scrivere e vuole farsi leggere.
Apollodoro, importante portale di informazione e divulgazione culturale, pubblicherà, nella rubrica Fabbricanti di Storie, gli inediti degli allievi vecchi e nuovi, della scuola.
Ogni mese, un nuovo racconto, un nuovo autore.
Ma non finisce qui: anche tutti gli utenti del portale avranno la possibilità di inviare le loro storie a redazione@apollodoro.it. I migliori verranno scelti mensilmente e messi on line corredati del commento di Chicca Profumo.

Perché? Facile rispondere: nel mondo della condivisione e della democrazia digitale, vogliamo dare spazio a nuovi autori e diffondere creatività.

il Formichiere Pilota e la Macchina dei Sogni

 

Tapiro pilota

Dopo l’invasione di bambini alla presentazione de “Il Formichiere Pilota”, l’autore, Frediano Finucci, ci racconta qual’è il legame tra Tapiro e Macchina dei sogni:
Frediano Finucci

“Il Formichiere Pilota ha sicuramente un papà (che poi sarei io) ed una mamma, la bravissima illustratrice fiorentina Ilaria Falorsi. Ma il suo parente più prossimo, devo proprio dirlo, è la Macchina dei Sogni. Quando nel 2006 ho cominciato ad abbozzare nella mia testa il personaggio – creato per la mia bambina Margherita – un bel giorno ho realizzato che aveva le potenzialità, la linfa vitale, per poter camminare (o forse meglio, decollare) con le sue gambe. A quel punto ho cominciato a fare delle ricerche serie sui personaggi, gli animali, i luoghi. Ma non era abbastanza. Quell’amalgama di idee e dettagli andava organizzata in maniera appropriata, oserei dire professionale. Ho quindi ripescato gli appunti e le dispense del corso ladri di scintille che seguii tredici anni fa con Chicca Profumo in cattedra (cattedra è una parola grossa visto che eravamo in un sotterraneo bohemien/meneghino dalle parti di via Olona…)

 

Tapiro pilota

         Ebbene, le ricette di Chicca sulla costruzione del protagonista e soprattutto le dinamiche tra i personaggi sono state fondamentali per far crescere l’idea ma soprattutto per la presentazione finale all’editore, Mondadori. Senza quelle dritte il personaggio sarebbe rimasto dignitosamente a livello amatoriale e probabilmente non sarebbe mai stato pubblicato.”
tapiro pilota festa
Pagina 1 di 41234