Macchina dei Sogni, Pagina, Facebook

Tag Cloud

Eventi

Pagina 1 di 41234

agli sceneggiatori impazienti

 

Prima di affittare una stanza all’Hotel Earle,

cari aspiranti sceneggiatori, datevi  un’altra possibilità.

Avete visto cosa succede a Barton.

Leggetevi il progetto didattico della seconda edizione

di LADRI DI SCINTILLE,

il nostro corso di sceneggiatura,

in partenza il 12 febbraio 2014,

e a Charlie ci pensiamo noi.

Il rifugio delle parole

Parte il primo workshop di scrittura creativa tra le montagne, tenuto da Chicca Profumo: un po’ di Macchina dei Sogni d’alta quota.

workshop scrittura creativa a chamois

 

Da venerdì sera 28 a domenica pomeriggio 30 settembre.

Chamois, Val d’Aosta, RIFUGIO ERMITAGE www.rifugioermitage.it
Info e Iscrizioni: Agenzia Geografica www.agenziageografica.it
Tel.039.9161543 -339.33.72.298 promo@agenziageografica.it
PACCHETTO COMPLETO: 190 euro (vitto, alloggio, corso)

In un rifugio che per un week end si trasforma in un’officina di storie, per sorprenderci della natura che ci circonda e per divertirci con le parole. Una “vacanza creativa”, con la penna tra le mani e gli scarponi ai piedi, per seguire i sentieri della nostra immaginazione.
Chi saranno gli ospiti? Tutti coloro che da sempre avrebbero voluto sperimentare la narrazione e quelli che già scrivono ma non si sono mai confrontati con un metodo e delle tecniche. E saremo in ottima compagnia, quella dei nostri personaggi, a cui daremo vita e ci accompagneranno nella scalata.
Quale la vetta da raggiungere? Un breve racconto compiuto. Perché la guida conosce bene quella montagna. Bilancerà il nostro equipaggiamento, ci fornirà gli attrezzi adatti, ci indicherà il percorso e tutti i piccoli segreti dell’esperienza.PROGRAMMA
Venerdì sera:
21.00 – 22.00 Dinamiche e cura del processo creativo. Riti e metodi. Rappresentare: far vedere e far sentire.
Laboratorio: racconteremo la storia di… gli elementiSabato mattina:
Attività individuale: passeggiata nel bosco per registrare le nostre percezioni e descriverle.
10.30 – 12.30 Tecniche espressive: l’uso delle parole. La descrizione: verso una scrittura sensoriale. Uso dei dettagli.
Laboratorio di scrittura.Sabato pomeriggio:
14.30 – 16.30 Costruire il personaggio: Mode, need, desire, weakness. Le poste in gioco e l’arco di cambiamento.
16.30 – 17.30 Scrittura individuale guidata: definizione del protagonista
17.30 – 19.30 Il tema e la forma delle storie. Uno strumento imprescindibile: il monomito ovvero le dodici tappe che tutti i personaggi attraversano nel viaggio della storia.Sabato Sera:
21.00 – 22.00 Laboratorio: proviamo a raccontare la storia che vorremmo scrivere. Giocheremo con i “se magici”, al “continua tu”…

Domenica mattina
Attività individuale: scrittura della storia.
10.30 – 12.30 Funziona la nostra storia? Applichiamo tecniche e strategie. Scelta del punto di vista. Questioni di stile.

Domenica pomeriggio
Attività individuale: scrittura della storia.
15.00 – 17.00 La forza del racconto: Incipit e finale. Scelta del Titolo.

BRINDISI FINALE

il Formichiere Pilota e la Macchina dei Sogni

 

Tapiro pilota

Dopo l’invasione di bambini alla presentazione de “Il Formichiere Pilota”, l’autore, Frediano Finucci, ci racconta qual’è il legame tra Tapiro e Macchina dei sogni:
Frediano Finucci

“Il Formichiere Pilota ha sicuramente un papà (che poi sarei io) ed una mamma, la bravissima illustratrice fiorentina Ilaria Falorsi. Ma il suo parente più prossimo, devo proprio dirlo, è la Macchina dei Sogni. Quando nel 2006 ho cominciato ad abbozzare nella mia testa il personaggio – creato per la mia bambina Margherita – un bel giorno ho realizzato che aveva le potenzialità, la linfa vitale, per poter camminare (o forse meglio, decollare) con le sue gambe. A quel punto ho cominciato a fare delle ricerche serie sui personaggi, gli animali, i luoghi. Ma non era abbastanza. Quell’amalgama di idee e dettagli andava organizzata in maniera appropriata, oserei dire professionale. Ho quindi ripescato gli appunti e le dispense del corso ladri di scintille che seguii tredici anni fa con Chicca Profumo in cattedra (cattedra è una parola grossa visto che eravamo in un sotterraneo bohemien/meneghino dalle parti di via Olona…)

 

Tapiro pilota

         Ebbene, le ricette di Chicca sulla costruzione del protagonista e soprattutto le dinamiche tra i personaggi sono state fondamentali per far crescere l’idea ma soprattutto per la presentazione finale all’editore, Mondadori. Senza quelle dritte il personaggio sarebbe rimasto dignitosamente a livello amatoriale e probabilmente non sarebbe mai stato pubblicato.”
tapiro pilota festa
Pagina 1 di 41234